COLPO DI CALORE – PREVENZIONE E PRONTO SOCCORSO

COLPO DI CALORE – PREVENZIONE E PRONTO SOCCORSO

Quando la temperatura ambiente supera i 32 ° C il rischio di soffrire un disturbo causato dall’eccessivo calore, cresce notevolmente, soprattutto nel caso di bambini e anziani.

I casi lievi presentano di solito sintomi quali crampi, nausea, stanchezza, ecc.

Diciamo che si è subito un colpo di calore quando si verificano questi sintomi: pallore, sudorazione, movimenti scoordinati, aumento della temperatura corporea oltre i 39 ° C, e anche perdita di coscienza.

PREVENZIONE

Prima di arrivare a una situazione grave ci sono un certo numero di cose che si possono fare per evitare un colpo di calore, come ad esempio:

– A casa: mantenere le persiane abbassate durante le ore di massima insolazione per mantenere un clima più fresco possibile. Rimanere nelle stanze più fresche. Fare la doccia con acqua tiepida. Mangiare leggero e bere acqua frequentemente, anche se non c’è la sensazione di sete.

– Sulla strada: Camminare all’ombra, e se il calore ambientale è elevato, entrare nei posti freschi. Bere acqua o bevande analcoliche.

– Sulla spiaggia o in piscina: Coprire la testa, protetteggersi sotto un ombrello. Non stare al sole a mezzogiorno. Bagnarsi regolarmente o immergere spesso la testa, viso e collo nell’acqua.

PRONTO SOCCORSO per colpo di calore

Se si vede una persona che ha i sintomi suddetti, sappiamo che abbiamo una grave emergenza medica e si deve chiamare un’ambulanza per trasportarla in ospedale. In attesa di un aiuto professionale è possibile:
– Spostare la persona colpita in un posto fresco e ombreggiato. Mettere a faccia in su e un pò sollevata.
– Applicare impacchi freddi sulla fronte e collo, ascelle e inguini.
– Se è cosciente, somministrare piccoli sorsi di acqua.