COME PREPARARE LA PELLE PER IL SOLE

COME PREPARARE LA PELLE PER IL SOLE

Con la primavera arriva il bel tempo, il calore, e con essa la prima esposizione al sole e i primi bagni in mare o in piscina. La nostra pelle soffre molto in questo periodo dell’anno ed è per questo che bisogna prestarle particolare attenzione. Le nostre armi devono essere: l’esfoliazione, l’idratazione e la nutrizione.

ESFOLIAZIONE
Rimuovere le cellule morte. Durante l’inverno la nostra pelle è spesso coperta e, sebbene i vestiti evitino l’effetto delle radiazioni solari, può farci del male il continuo sfregamento contro la nostra pelle, resposabile della durezza in quei punti dove ci sono più attriti. L’esfoliazione permette alla pelle di respirare, la disintossica e ne rimuove le impurità.
Oltre all’effetto di pulire la superficie della pelle, elimina gli strati di cellule desquamate e diminuisce l’untuosità, quindi la pelle è più liscia. Il problema sorge quando le cellule morte non scompaiono, e per questo è molto importante trasformare l’esfoliazione in un’abitudine e farla almeno una volta alla settimana, mentre una esfoliazione profonda si dovrebbe fare una volta al mese.
Quelli con pelle sensibile a rischio di irritazione e macchie superficiali, dovrebbero esfoliarla una volta ogni 15 giorni. Dobbiamo anche tenere a mente che le cellule della pelle relativamente giovane si rinnovano ogni 28 o 30 giorni, ma, nelle donne di età superiore ai 50 anni questo processo può richiedere anche un tempo due volte più lungo. I prodotti esfolianti devono essere applicati sulla pelle umida con movimenti circolari e insistendo sui punti che sono più colpiti da un accumulo di cellule morte, come ginocchia, talloni e gomiti. La pelle di queste zone ha una consistenza più spessa, così ci capita frequentemente di vedere gomiti squamosi e bianchicci, talloni screpolati o ginocchia secche. Per chiarire, dopo il peeling o l’esfoliazione, è necessario utilizzare acqua fredda, che dà un effetto tonico. Dopo il peeling è più facile la penetrazione di creme o lozioni.

IDRATAZIONE
L’idratazione della pelle dovrebbe essere un rito quotidiano, senza eccezioni. La pelle contiene una percentuale di acqua vicina al 70 per cento e nei casi di quelle di età superiore ai 30 può perdere quasi un litro di acqua al giorno, una quantità che può aumentare nelle giornate di sole. Una pelle disidratata diventa secca, perde elasticità e provoca le rughe. Pertanto, l’acqua è essenziale per impedire l’invecchiamento.
La routine quotidiana dovrebbe iniziare applicando una crema idratante su tutto il corpo e adatta per ogni tipo di pelle. Deve essere estesa con delicato massaggio circolare fino al completo assorbimento. Inoltre, si deve prestare particolare attenzione al viso e collo, punti in cui la disidratazione è più evidente perché la pelle ha meno protezione contro le aggressioni ambientali ed entrambi sono più esposti.

NUTRIZIONE E TONIFICAZIONE
Noi siamo ciò che mangiamo in modo che, oltre a nutrire la pelle con creme specifiche, dobbiamo avere una corretta alimentazione. Da una buona alimentazione dipende il corretto funzionamento del nostro organismo, e questo si riflette sulla pelle. Si consiglia di bere almeno due litri di acqua al giorno e mangiare cinque porzioni di frutta e verdura, in quanto questi alimenti hanno antiossidanti che aiutano a ridurre l’ossidazione della pelle. E ‘importante per il nostro corpo un buon apporto di vitamina A e B. La vitamina A si trova in tutti i cereali integrali, latte, frutta e verdura. Questa vitamina fa apparire la pelle più elastica e idratata. La vitamina B si trova anche negli alimenti che mangiamo ogni giorno e rende la nostra pelle più sana.

Improvvisi cambiamenti di peso, il tabacco, il sole e la mancanza di esercizio fisico sono fattori che fanno che la nostra pelle apparisca meno attraente. Tutti questi fattori degradano il collagene e l’elastina, che sono i componenti responsabili per mantenere la compattezza e l’elasticità della pelle. Per recuperare il tono adeguato e rassodare la pelle è essenziale una dieta sana ed esercizio fisico regolare e costante. Si consiglia inoltre di utilizzare prodotti specifici con vitamine e altri componenti che aiutano a rigenerare il collagene.

Dopo una esfoliazione corretta, l’idratazione e la nutrizione della pelle si può prendere il sole ma sempre con moderazione, Tuttavia, bisogna utilizzare creme con fattori elevati di protezione per evitare danni irreparabili alla pelle. Prima di acquistare una crema specifica si deve consultare il medico che ci consiglia il prodotto migliore in base a ogni tipo di pelle