COME VINCERE L’INSONNIA

COME VINCERE L’INSONNIA

Se qualche volta ci capita di subire periodi sporadici d’insonnia, non è molto grave. Può essere dovuto a uno stato di nervosismo occasionale oppure alle solite preoccupazioni quotidiane che purtroppo tutti abbiamo.

Quando dobbiamo pensare che si tratta d’un disturbo del sonno, cioè d’insonnia?

Si dirà che è insonnia quando ci mettiamo più di mezzora per addormentarci, se ci svegliamo varie volte alla notte oppure ci svegliamo stanchi al mattino. Se succede questo si deve andare dal medico, ma forse c’è anche qualcosa che interferisce nei nostri periodi di sonno e che si possono rimediare e così migliorare il nostro riposo.

Questa è una piccola guida per vincere l’insonnia:

– Non fare delle attività intense di sera. Man mano che si avvicina l’ora di andare a dormire ci si deve rilassare. Non è vero che si dorme meglio quando siamo stanchi morti perché l’organismo ha bisogno di più glucosio per contrastare l’energia consumata, il che farà che aumentino le pulsazioni e salga la frequenza cardiaca.

-Guardare la TV o lavorare al computer fino tardi. Questo fa che il nostro stato d’allerta venga aumentato precisamente quando deve diminuire.

– Fare un pisolino di più di venti minuti.

– Lavorare in posti con mancanza di luce naturale. L’organismo ha bisogno di luce di giorno e oscurità di notte. Questo ritmo di luce-oscurità regola la liberazione di melatonina e, se si vede alterato, questo ormone perde il controllo e non fa la sua funzione induttiva del sonno.

– Vivere o stare in posti rumorosi di giorno e notte. Dormire con rumori fa che si subiscano piccole sveglie e un sonno superficiale e le fasi del sonno non vengono completate.

Se cerchiamo di fare tutto questo e l’insonnia continua è necessario consultare uno specialista.