CONSIGLI PER MANTENERE LA MEMORIA

CONSIGLI PER MANTENERE LA MEMORIA

La perdita della memoria è di solito un motivo di angoscia e preoccupazione per chi la soffre. Qualche volta viene associata all’età ma anche a situazioni di molto stress sia lavorale sia emozionale. Tutti lo sappiamo, ma quando questo capita a noi, ci preoccupiamo.

Disgraziatamente, ci sono malattie per cui non vale nessun consiglio perché il danno cerebrale è troppo serio per trovare la soluzione in questi consigli che vi propongo. Ma si è visto che tante persone riescono a ritardare la comparsa di una malattia cerebrale degenerativa o ridurre le possibilità di soffrirla con una adatta attività intellettuale.

Per mantenere ed esercitare la memoria conviene sapere le tre fasi di cui è composta:
codificazione, memorizzazione e recupero.

Pertanto, per ritenere un ricordo nella memoria, nel processo di codificazione dobbiamo avere un alto grado di concentrazione: cioè, fissare la nostra attenzione soltanto in una cosa, dare priorità ai temi che ci interessano.

Nella fase di memorizzazione, invece è ottimo creare associazioni d’idee, così una ci porterà all’altra,

Quando si vuole ricuperare un ricordo bisogna essere tranquilli, così la memoria si sblocca e l’evocazione sorge in modo naturale.

Strategie per mantenere ed esercitare la memoria:

Innanzitutto non sprecarla inutilmente. Facciamo liste d’impegni. Scrivere aiuta a ricordare con più facilità. Non vale la pena sovraccaricare il cervello cercando di ricordarlo tutto.

Ripetere ad alta voce nomi oppure posti che abbiamo appena sentito, ci aiuterà a fissare il dettaglio nella memoria.

Memorizzare numeri di telefono nel modo in cui ti sia più facile, cioè`, in gruppi di due o tre numeri, invece d’imparare 0276012413, farlo così: 02-760-12-413, per esempio.

Incomincia delle attività che suppongano una novità, si è visto che qualsiasi nuovo lavoro fa che la concentrazione venga aumentata.

La nutrizione è anche molto importante per riuscire ad avere una buona memoria: nella nostra dieta non devono mancare, per esempio, pesce azzurro, olio extra vergine d’oliva, frutti secchi, calcio, fosforo, latticini, uova, legumi, verdure, ecc.

Fare esercizio fisico. L’esercizio fisico aumenta le connessioni dei neurotrasmettitori. L’esercizio fisico ci aiuterà anche a dormire meglio, il che è importantissimo per mantenere una buona memoria.

Leggere, leggere tanto quanto più si può, e cercare di ricordare i nomi dei protagonisti, la trama, l’autore. Imparare a memoria qualsiasi cosa è un esercizio fondamentale per mantenerla in ottimo stato, cerchiamo di trovare qualcosa che ci faccia piacere imparare, come può essere una canzone, una poesia, una bella frase.

Studiare una lingua straniera è noto che aiuta moltissimo a mantenere un’attività cerebrale importantissima. Ve lo consiglio.