DIETA PER UN CORRETTO TRANSITO INTESTINALE

DIETA PER UN CORRETTO TRANSITO INTESTINALE

La stitichezza è uno dei disturbi più comuni al giorno d’oggi. Dovuta tante volte a una scorretta alimentazione, può dare disturbi tali come: gonfiore e dolore addominale, pesantezza alle gambe, e fa aumentare il rischio di soffrire un cancro al colon.
Dicevo prima che, l’alimentazione è fondamentale per avere un corretto transito intestinale, e aggiungo che questo è un tema che riguarda noi stessi. Dobbiamo sapere cosa mangiare se abbiamo un problema di stitichezza o vogliamo avere un corretto transito intestinale.

Una dieta per un corretto transito intestinale deve contenere da 25 a 30 g di fibra.

Da dove possiamo ottenere la dosi giornaliera? Quali sono gli alimenti più ricchi in fibra?

Prugne secche – Aggiungetele allo yogurt. Due prugne secche ci apportano 3 grammi di fibra.

Pane integrale oppure fiocchi d’avena a colazione – Il pane di segale è quello che contiene più fibra, si può combinare con marmellata di lampone, che ce ne apporta 1 grammo/cucchiaino.

Frutta a qualsiasi ora – A colazione, come spuntino, come dessert o merenda. La frutta migliore per avere un corretto transito intestinale è il kiwi, due pezzi ci apportano 3 grammi di fibra; una spremuta d’arancia (2 pezzi) contiene fino 3 grammi.

Abbondanza di vegetali nei pasti – Insalate, verdure (spinaci, bietole, asparagi o broccoli).

Bere abbondanza d’acqua, infusi e spremute naturali – Riccordate che è necessario bere da 2 litri a 2 litri e 1/2 per raggiungere una corretta funzione intestinale.

Diminuire il sale – Un eccesso di sodio provoca degli spasmi intestinali e favorisce la stitichezza cronica.