SCARPE CHRISTIAN LOUBOUTIN, 20 ANNI

SCARPE CHRISTIAN LOUBOUTIN, 20 ANNI

In 1991, Louboutin aprì il suo atelier in una galleria coperta, all’angolo di rue Jean-Jacques Rousseau a Parigi. Da allora, più di 150 punti vendita in tutto il mondo, migliaia di donne e celebrità ai suoi piedi e, più specificamente, nella loro suola rossa.

“Fin dalla mia gioventù ho passato le mie giornate nelle aule di musica di Parigi. I suoi danzatori mi hanno affascinato con i costumi di piume e tacchi alti.” Scoprì la sua passione per il cabaret e circo. In realtà, egli divenne un trapezista esperto, che lasciò la passione per diventare un calzolaio.

Nel 1991 creò la sua azienda e si trasferì alla galleria di Vero Dodat. Inizziò con tre dipendenti. La sua prima boutique venne inaugurata a Parigi nel bel mezzo della Guerra del Golfo. Due anni dopo aprì una seconda a New York. Poi vennero le collaborazioni con stilisti per sfilate di moda a Parigi: Jean Paul Gaultier, Azzaro, Givenchy, Lanvin, ma anche Chloé, Viktor & Rolf, Yves Saint Laurent e Diane von Furstenberg, che ha suggerito la creazione di pezzi “classici” e iconici. Il suo impero è stato costruito passo dopo passo, senza fretta.

Dal 2000, il marchio è decollato a livello internazionale. Grazie ai film e celebrità come Sarah Jessica Parker, che solo nella seconda stagione di “Sex and the City” porta Louboutins, il suo nome diventa popolare e tutte le attrici di Hollywood vogliono essere viste con i loro scarpe con la suola rossa.

Ora diamo un’occhiata ad alcuni modelli di scarpe Christian Louboutin.


Christian Louboutin, modello Egin Spikes.


Christian Louboutin


Christian Louboutin, modello Plumette.


Christian Louboutin, modello Dita.


Christian Louboutin, scarpe

“La suola delle scarpe è l’ultima cosa che si vede quando una donna si allontana per la strada…” (Christian Louboutin)

(Foto: Marie Claire)